Analisi economiche e statistiche – Sassari

PRINCIPALI INDICATORI ECONOMICI

POPOLAZIONE RESIDENTE


DEL TOTALE PROVINCIALE

1° comune per popolosità del nord Sardegna

IMPRESE ATTIVE


DEL TOTALE PROVINCIALE

1° polo per concentrazione di attività di impresa della Sardegna settentrionale

COMMERCIO


DEL TOTALE PROVINCIALE

1° posto nella classifica per attività commerciali presenti nel comune

IL COMUNE

Il comune di Sassari, secondo comune della Sardegna per popolazione, ospita circa l’8% dei residenti dell’Isola e oltre il 25% di quelli dell’omonima provincia.
Il tessuto produttivo comunale, a fine 2020, conta 10.655 imprese attive, che fanno dell’amministrazione sassarese il primo polo provinciale e il secondo regionale per numero di iniziative imprenditoriali. Nonostante il difficile momento dell’economia, a causa della pandemia Covid-19, nell’ultimo anno rispetto al 2019, si registra una crescita, seppur leggera, della base produttiva di circa +0,5%.
Il grafico sull’evoluzione delle imprese attive mostra il trend positivo delle imprese attive nel 2020, dopo 4 anni di costante contrazione.

EVOLUZIONE DELLE IMPRESE ATTIVE – ANNI 2015-2020
INCIDENZA DELLE IMPRESE ATTIVE PER SETTORE – ANNO 2020

L’analisi settoriale evidenzia una vocazione del territorio verso le attività commerciali nettamente superiore alla media provinciale e regionale. Nel comune sassarese, infatti, il 32% delle imprese opera nel commercio all’ingrosso e al dettaglio a fronte di un’incidenza nell’Isola del 26% e nel Nord Sardegna del 24%.Altre peculiarità del sistema imprenditoriale sassarese, oltre l’intensa partecipazione delle imprese del commercio anticipata precedentemente, sono:
➢ una delle più basse incidenze del comparto primario, rappresentato solo per il 9%, contro una media regionale superiore al 20%;
➢ una presenza del settore dell’alloggio e ristorazione inferiore al dato rilevato nella maggior parte dei comuni costieri in Sardegna.

IMPRESE PER GENERE – ANNO 2020

Il dettaglio per genere rileva che circa un’impresa su quattro è gestita da donne, dunque una media partecipativa in linea con il livello regionale e leggermente superiore rispetto al dato Italia.
Nell’ultimo anno di analisi la crescita delle attività «in rosa» è poco al di sotto di un punto percentuale, in controtendenza con la flessione delle imprese giovanili e straniere che nel 2020 perdono rispettivamente il 3,4 e il 3,8%.
Le attività artigiane, pari a 2.628 unità, costituiscono da sempre l’ossatura del tessuto imprenditoriale comunale e si concentrano per il 30% nelle attività edilizie (impiantistica elettrica e idraulica in primis) e per un altro 30% nel multisettoriale comparto dei servizi, in forte crescita negli ultimi anni.

PRINCIPALI INDICATORI ECONOMICI

Con la realizzazione dell’agglomerato di Truncu Reale, esteso su oltre 170 ettari, il Consorzio ha chiuso un triangolo produttivo nel nord ovest della Sardegna di assoluta rilevanza strategica. Il polo sassarese accresce le possibilità di insediamento nel comune con la maggior concentrazione economica e imprenditoriale del territorio.
I punti di forza del «nuovo» sito industriale, che rendono sempre più attrattiva la realtà consortile, divengono molteplici:
La posizione geografica, avvalorata dalla presenza della più importante arteria di traffico regionale (SS 131) che garantisce i collegamenti con i principali centri dell’isola in concomitanza alla breve distanza da sbocchi commerciali, marittimi e aeroportuali del territorio.
L’ampia scelta tra lotti pronti a ospitare nuovi insediamenti, con la possibilità di offrire un ventaglio di proposte per aziende interessate a tipologia e dimensione differenziata in funzione dell’esigenza operativa.
La presenza delle principali infrastrutture (illuminazione, sottoservizi, raccolta e convogliamento acque) implementate a breve da un ampliamento dei servizi messi a disposizione delle imprese attraverso la realizzazione delle reti di gas e fibra ottica.

DISTANZA DAI PRINCIPALI PORTI E AEROPORTI – TRUNCU REALE (SASSARI)
LE IMPRESE

Il sito si estende su oltre 170 ettari e le 8 aziende operative hanno sede legale e operativa nella provincia di Sassari, con un livello occupazionale che conta circa 120 addetti e un fatturato complessivo superiore a 11 milioni di euro.
I diversi settori economici di appartenenza delle imprese situate nel polo permettono la possibilità di collaborazioni e creazioni di reti di impresa.
La società più rappresentativa, per numero di dipendenti e classe di fatturato, risulta la GESAM srl, società operante nel «recupero e preparazione per il riciclaggio dei rifiuti solidi urbani, industriali e biomasse».
Con la società MATICA srl, azienda legata al mondo dell’automazione degli impianti, l’agglomerato vanta la presenza di un’eccellenza della tecnologia applicata nel campo industriale e dell’efficientamento energetico.
I settori economici nei quali sono impegnate le altre società consorziate spaziano dalle realtà di riparazione di veicoli a quelle manifatturiere, dalla gestione e recupero dei rifiuti all’utilizzo delle risorse ambientali nel campo delle scienze biologiche. Nel grafico si riassumono le possibilità di attivare interconnessioni e sinergie tra gli attori presenti all’interno dell’agglomerato industriale.

LE ATTIVITÀ PRESENTI NELL’AGGLOMERATO